Fondazione Fabio Casartelli

Sportupp è aperto a tutti i maggiorenni, non solo agli sportivi.

In questo caso il beneficiario della quota di cashback, di solito appannaggio di Società Sportive, può invece essere per una tra le charities scelta dall'utente tra quelle da noi rigorosamente selezionate.

La Fondazione

“…affinché FABIO rimanga, PER SEMPRE, vivo nella memoria, oltre le sue imprese sportive…”: questo il desiderio, la volontà, lo scopo di alcune tra le persone più vicine e care allo sfortunato campione Albesino, che ha portato il 13 giugno 1996 alla nascita della Associazione “Fondazione Fabio Casartelli”.

Novantacinque i promotori dell’iniziativa, che divengono così Soci Fondatori: tra loro Gianluigi Luisetti e Pierluigi Marzorati, che nel settembre 2002 ne ha rilevato la carica di Presidente dopo che nel 1998 l’Associazione ebbe i requisiti per diventare a tutti gli effetti Fondazione.

Importanti e in gran parte rivolti al sociale gli obiettivi presenti nello statuto dell’Associazione divenuta a tutti gli effetti Fondazione nel 1998, dopo aver ottenuto il riconoscimento giuridico dalla Regione Lombardia in data 26.02.1999 con Delibera n. 41614. Tra gli altri:

  • L’erogazione di fondi a favore di atleti, ex atleti e loro famigliari in particolari condizioni di bisogno;
  • L’istituzione di borse di studio a favore di giovani atleti meritevoli per permettere loro di proseguire nel cammino scolastico;
  • L’erogazione di fondi destinati a favorire l’educazione dei giovani e del loro inserimento attivo nella comunità;
  • l’organizzazione di congressi, mostre, rassegne, dibattiti, incontri di studio e naturalmente eventi di carattere sportivo e ciclistico in particolare.

Il lavoro dei Soci prima, e degli Amici della Fondazione dopo la nascita della stessa, ha portato a risultati più che soddisfacenti. Su tutti la donazione al sevizio 118 di un’auto medica attrezzata.

Per informazioni: info@fondazionecasartelli.it – www.fondazionecasartelli.it